Lingua menu

Proprietà Curative e Benefici delle Patate

La patata è un alimento molto ricco di sostanze con proprietà in grado di apportare benefici al nostro organismo; l'abbondanza di potassio in essa contenuto si rivela molto utile in caso di ipertensione, contiene inoltre oligoelementi e minerali come sodio, magnesio, calcio, fosforo e ferro.

Nella medicina naturale la patata è molto apprezzata oltre che per i suoi benefici effetti sulla salute umana anche per la sua versatilità di impiego. In generale essa svolge un'azione depurativa e mantiene molti dei suoi principi attivi anche cotta.

Contengono circa il 79% di acqua, il 15% di amido e la restante percentuale si divide tra ceneri, zuccheri, grassi, proteine e fibre alimentari; molto buona la percentuale di potassio presente nelle patate a cui si aggiungono il fosforo, il calcio, il sodio, il magnesio, il ferro, lo zinco, il rame ed il manganese.

Queste le vitamine presenti nella patata: B3, B5, B6, vitamina C, K e J. Gli zuccheri invece si dividono tra saccarosio, destrosio e fruttosio. Tra gli aminoacidi, quelli presenti in maggior percentuale sono: acido aspartico e glutammico, leucina, lisina, valina, arginina e serina.

Semplici Rimedi...

Il succo della patata, poiché riesce a neutralizzare i succhi gastrici, risulta essere utile in caso di dolori allo stomaco e gastrite; la patata ha anche effetto depurativo e l'acqua delle patate è in grado di purificare l'intestino ed eliminare le tossine dall'organismo. Per ottenere un'acqua di patate con proprietà depurative è sufficiente procurarsi una patata, lavarla, tagliarla accuratamente in piccoli cubetti (avendo cura di non togliere la pelle) e metterli a bagno per una notte intera in un quarto di litro di acqua salata.

Dopo aver filtrato il tutto bisogna berne un bicchiere ogni mattina a stomaco vuoto.
La patata combatte anche la ritenzione idrica; infatti, l'alto contenuto di potassio, aiuta l'organismo ad eliminare l'acqua in eccesso. Molte sostanze con proprietà curative sono contenute nella buccia, per cui l'ideale sarebbe cuocerla intera, al forno o al vapore, e mangiarla insieme alla buccia. Per combattere la ritenzione idrica si consiglia  infatti una dieta di patate: Per 2 giorni mangiare 5 volte al giorno 200 grammi di patate non salate e cotte con la buccia e bere molta acqua.L'alto contenuto di potassio aiuta a eliminare i ristagni d'acqua e con essi scorie e tossine, purificando così il sangue.
Le patate possono essere consumate anche dai diabetici .

La patata non è utile solo in cucina bensì anche per la cura della bellezza e della pelle in particolare: la polpa di questo tubero, ad esempio, può essere utilizzata per fare delle maschere per il viso che nutrono e donano morbidezza all’epidermide. Ma non è tutto.

 

Consigli e curiosità

  • La patata è fonte di sali minerali, fibre e vitamine (in particolare la C e la B) e svolge un’azione antinfiammatoria e lenitiva sul derma arrossato: basta grattugiarne una e applicare il tutto sulla zona interessata per trarre un po’di sollievo.
  • Ha proprietà emollienti ed idratanti, essendo composta principalmente d’acqua.
  • Non gettare via l’acqua di cottura delle patate perché può essere un ottimo rimedio per la pelle delle mani: tenendole immerse per alcuni minuti, grazie all'azione dell’amido e del potassio, diventeranno più morbide e levigate.
  • Per alleviare le occhiaie o gli occhi gonfi, conseguenze di poche ore di sonno e di stress, uno dei rimedi naturali più efficaci è una fetta di patata lasciata sulla zona per circa 30 minuti.
  • Purifica la pelle eliminando inestetismi come acne e punti neri.
  • Utile in caso di piccole ferite e bruciature.
  • Riassorbe gli ematomi.

 

Le Patate??? Amiche della Linea !!

Sembra proprio che le patate, al contrario di quanto si crede comunemente, non siano affatto nemiche della linea. Anzi, esistono almeno sette buoni motivi per consumare questo alimento tranquillamente anche durante una dieta dimagrante; le patate infatti, oltre ad essere povere di grassi e colesterolo, apportano anche una buona quantità di vitamine e sali minerali e sono formidabili alleate della nostra salute. Questo però a patto che vengano cucinate in modo sano e senza esagerare con il condimento.

Pochi grassi 
Le patate contengono apportano solo 85 calorie per 100 grammi di prodotto crudo.

Molta energia 
Le patate sono composte al 20% di carboidrati complessi, ovvero quelli che il nostro organismo assorbe lentamente traendone energia per molte ore.

Colesterolo sotto controllo
L’amido contenuto nelle patate riduce il colesterolo e abbassa il livello dei trigliceridi nel sangue

Discreta quantità di proteine
Le patate rientrano nel novero dei vegetali maggiormente ricchi di proteine (2%). Tuttavia queste si disperdono facilmente con la cottura; per questo motivo è opportuno consumare le patate in combinazione con altri alimenti proteici come pesce, riso e legumi

Pieno di vitamine
La polpa della patata è molto ricca di vitamine B1, B2, B6 e, soprattutto nelle varietà gialle, provitamina A. La vitamina C è invece contenuta per la gran parte nella buccia; quindi la patata arrostita o lessata con la pelle ne mantiene in gran parte il contenuto.

…e di minerali
Le patate contengono ferro, zinco e fosforo e vantano un contenuto di potassio pari a quello delle banane.

Vitelotte

Patate Vitelotte contro radicali liberi.

A questo proposito possiamo citare le patate Viola o Vitelotte un vero toccasana per la salute in quanto, a differenza delle patate che siamo abituati a servire nelle nostre tavole, quelle Vitelotte hanno proprietà (e benefici) davvero unici. Sono naturalmente ricche di antocianine, pigmenti che possiedono attività antiossidante e antiradicalica (d’aiuto contro i processi di invecchiamento, processi infiammatori e modificazioni cancerogene).

Secondo gli scienziati le quantità di antocianine riscontrate nelle analisi sono molto alte: ben 100 mg. per 100 grammi di patata Vitelotte. Gli studiosi attribuiscono a queste sostanze un vero e proprio ruolo di “spazzini” per liberare l’organismo dai radicali liberi responsabili dell’invecchiamento precoce. Queste sostanze sono presenti in molti alimenti (tra cui mirtilli, ribes, lamponi, uva rossa e melanzane), ma la patata Vitelotte ne conterrebbe quantità di gran lunga superiori superiori.

 

Fonti:

 

Vedi anche: Consigli utili - Varietà